Home


RICORDANDO
MONS. GIOVANNI CADEDDU

Santo Sacerdote, poeta e
cultore della lingua sarda campidanese.

 
    

      "Cantiamo e inneggiamo al Signore, innalzando il nostro grazie per tutti i suoi innumerevoli benefici, chiedendo che al suo dono corrisponda l'impegno generoso della nostra vita a servizio della sua gloria"  (liturgia).
     Mercoledì 20 Agosto 2014, nella chiesa Santa Barbara di Sinnai, affollata all'inverosimile per l'occasione, si sono svolte le esequie di mons. Giovanni Cadeddu, canonico onorario della Cattedrale di Cagliari, che, la sera di lunedì 18, il Signore ha chiamato a sé.

    Ha presieduto la celebrazione mons. Mosé Marcia, vescovo di Nuoro, ed erano presenti oltre agli altri sacerdoti di Sinnai, mons. Antonino Orrù, vescovo emerito di Ales-Terralba, e tanti altri sacerdoti amici.
    C'erano anche il sindaco di Sinnai, Barbara Pusceddu, con i sindaci di Ortacesus, Fabrizio Mereu, e di Pula, Carla Medau.

      Mons. Cadeddu, era nato nel 1921 a Sinnai; dopo gli studi compiuti al seminario di Cuglieri venne ordinato Sacerdote nel 1952, assieme al compaesano mons. Antonino Orrù, nella parrocchiale di Santa Barbara, e dopo 16 anni di servizio pastorale nelle parrocchie di Pula, Villasor e Ortacesus, per motivi di salute, dovette rientrare a Sinnai, dove ha vissuto e collaborato per 45 anni.

Mons. Cadeddu insieme a Mons. Orrù
alla Messa per il loro 60° di Sacerdozio.
    Ha composto diverse opere in lingua sarda campidanesa: "Sa Domanda", "Sa festa de tundidroxu", "Cranovali Mottu", commedie scritte in rima seguendo la tradizione del canonico poeta mons. Luigi Matta, e una raccolta di poesie, tra le quali in particolare "In Memoria de Cicitu Farci". E' stato collaboratore del periodico locale "Questa Sinnai".
    Venerdì 21 agosto 2015, nell'anniversario della sua morte, dopo la messa in memoria di monsignor Cadeddu, nel piazzale della festa di S.Elena, si è svolta la presentazione del libro "FAINAS LITTERARIAS de Monsignor Giuanni Cadeddu", la raccolta di tutti i suoi scritti e sermoni in lingua sarda.
    E' stato Presidente dell’Associazione Culturale Premio Letterario "Su Fermentu" di Sinnai, Presidente onorario de "Su Cuncordiu Sinniesu", ed è stato un cofondatore della “Accademia de sa lingua sarda campidanesa-ONLUS", di cui è stato nominato anche Presidente onorario.
    Continuerà a essere una fiamma che arde e una forza per le persone che lo hanno conosciuto.

L'Omelia alla Messa di sepoltura Testimonianza di don Marcello Loi
In sa dì trista de sa morti A su canonigu Cadeddu
Saluto per il 58° di Sacerdozio Giubileo per il 60° di Sacerdozio
Presentazione "Fainas litterarias"

Torna all'inizio