Home


Michele Saddi, diacono.


      Sabato 7 Settembre 2013, vigilia della festa della Natività della B. V. Maria, la comunitÓ di “Santa Barbara V.M.” in Sinnai, ha avuto la gioia di assistere, nella basilica di N.S. di Bonaria in Cagliari, per l’occasione stracolma di fedeli, all’Ordinazione Diaconale di Michele Saddi.
     Con lui è stato ordinato diacono anche Simone Bruno della Comunità Missionaria di Villaregia, mentre don Carlo Devoto e don Davide Meloni, sono stati ordinati presbiteri.
Al canto delle litanie      Ha presieduto la cerimonia l'Arcivescovo Metropolita di Cagliari Sua Eccellenza Mons. Arrigo Miglio, accompagnato dai Vescovi emeriti, mons. Tarcisio Pillolla e mons. Luigi De Magistris, oltre a 50/60 sacerdoti e i seminaristi compagni di Michele, di Cagliari e Roma. La celebrazione, dure ore e mezza, Ŕ stata intensa e commovente.
     L’Arcivescovo durante l'omelia ha commentato le parole del Vangelo di Luca (14,25). "Una parola che vale per tutti quelli che vogliono essere discepoli di Ges¨, una parola che è per tutti i battezzati". Ha poi continuato: "Questa parola dice ai ministri della Chiesa che sono chiamati a essere servi, non hanno nessun privilegio, neanche quello della santità, ma ai ministri Gesù chiede di fare di tutto per far giungere tutti alla santità".

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

  Imposizione delle mani      Domenica 8, in S. Barbara a Sinnai, alla Santa Messa delle ore 11,00, don Michele ha celebrato la sua prima messa come Diacono e per la prima volta ha proclamato il Vangelo.
     Lunedì 9 in S. Barbara è stata celebrata una Messa di Ringraziamento di tutta la comunità e don Michele ha tenuto la sua prima omelia. Molto emozionato, ma è riuscito a cogliere l’attenzione dell’assemblea che, anche per questa occasione molto numerosa, ha voluto partecipare ad uno straordinario momento nella vita spirituale di un suo giovane concittadino.
     E' stata una bella testimonianza per i presenti e una grande soddisfazione per il Parroco che, visibilmente contento, ha ringraziato i genitori di Michele, che lo hanno aiutato a "coltivare" questa sua ispirazione e ha richiamato gli impegni che il Diacono è chiamato a svolgere: annunciare e testimoniare la Parola di Dio e servire i fratelli e l’intera comunità parrocchiale. Inoltre ha ricordato l’unione profonda che lo lega al vescovo e di conseguenza al parroco.


     Al termine della messa si è condiviso un momento di festa nel salone parrocchiale, dove don Michele ha potuto salutare la comunità.
     A don Michele il sincero augurio di tutta la comunità per il nuovo ed impegnativo cammino che ha scelto di intraprendere lungo la strada della sua vita.
     Che il Signore, attraverso l’intercessione della Madonna della Fiducia, patrona del Pontificio Seminario Romano, lo benedica con le grazie di cui avrà bisogno per esercitare il suo ministero, e conceda a noi di rimanere sempre fedeli alla chiamata alla vita cristiana che abbiamo ricevuto.



                           L'annuncio dell'Ordinazione                                            La 1^ Omelia di don Michele

Torna all'inizio